Cerchi una Clinica di Fertilitá all’estero?
Cliniche accuratamente selezionate in base alle recensioni dei pazienti e all'esperienza delle cliniche.

Fino a che età si possono avere figli?

I ritmi e lo stile di vita odierni spingono sempre più persone a posticipare l’età della prima gravidanza. Molte coppie o donne single si domandano fino a che età si possono avere figli.

Bisogna essere consapevoli che la fertilità cambia nel corso della vita, generalmente il potenziale riproduttivo diminuisce gradualmente con l’avanzare dell’età.

Come influisce l’età dell’uomo e della donna sulla fertilità?

Nell’uomo il processo di produzione degli spermatozoi con l’avanzare dell’età non si interrompe ma diminuisce progressivamente oltre a peggiorare la sua qualità.

Nella donna, invece, l’età è un fattore molto importante che influisce sulla capacità riproduttiva. Infatti, dopo i 35 anni, le possibilità di ottenere una gravidanza in modo naturale diminuiscono. Ciò è dovuto principalmente a una riduzione naturale della riserva ovarica ovvero la capacità delle ovaie di produrre ovuli in quantità e qualità sufficienti, motivo per cui i trattamenti con ovuli donati (ovodonazione) sono sempre più richiesti.

Fino a che età una donna può avere figli?

Grazie alle attuali tecniche di riproduzione assistita, avere una gravidanza ad un’età materna avanzata è possibile. Tuttavia, si raccomanda che l’età per diventare madre non superi i 50 anni, poiché aumentano le probabilità di complicazioni durante la gravidanza.

Come conoscere la tua fertilità?

Una donna può realizzare alcuni accertamenti medici per verificare il suo livello di fertilità.

Per realizzare tali analisi bisogna recarsi da uno specialista nell’infertilità femminile per valutare l’anamnesi personale e familiare, successivamente si può procedere al controllo fisico attraverso un’ecografia transvaginale per scartare eventuali patologie e verificare la riserva ovarica della paziente. Inoltre, si richiede un’analisi del sangue per analizzare i valori ormonali e infine si realizza un’isterosalpingografia per valutare la a cavità uterina e la permeabilità delle tube.

Un uomo, invece, per sapere se esistono problemi di fertilità oltre a recarsi da uno specialista per raccogliere informazioni sull’anamnesi personale e familiare può effettuare uno spermiogramma che serve ad analizzare la qualità dello sperma, il volume, la forma, la motilità e la concentrazione degli spermatozoi.

Come preservare la fertilità?

La clinica spagnola Ovoclinic offre la possibilità di preservare la fertilità grazie al programma di Preservazione della fertilità che consiste nel congelamento o vitrificazione degli ovuli, questa tecnica viene realizzata da specialisti in PMA presso i loro centri di riproduzione assistita.

Se per qualsiasi motivo state pensando di posticipare la ricerca della gravidanza potete congelare i vostri ovuli per poter diventare madri quando vi sentirete pronte.

 

 

 

 

Tel. (+34) 608 13 91 93

Email: dptoitalia@ovoclinic.com

Articoli del Blog

Plasma ricco di piastrine nella PMA

COS’ E’ IL PLASMA RICCO DI PIASTRINE? Il plasma ricco di piastrine o gel piastrinico (noto anche come PRP, Platelet-rich plasma) è un emoderivato per uso non trasfusionale: è un concentrato di piastrine autologo, ottenuto mediante centrifugazione del sangue e caratterizzato dalla forte concentrazione di fattori di crescita. La sua capacità di stimolare la rigenerazione dei tessuti lo rende il fondamento di numerose

Leggi Tutto »
Articoli del Blog

Quando la seconda gravidanza ci sfugge

Anche se può sembrare contraddittorio, nei centri di riproduzione assistita come iGin ci sono molte domande da parte di donne che sono già madri. Ragazze, o coppie, che hanno avuto un bambino e stanno pensando di cercare un fratellino. Il problema arriva quando il tempo inizia a passare e quella

Leggi Tutto »