Plasma ricco di piastrine nella PMA

Plasma ricco di piastrine nella PMA

COS’ E’ IL PLASMA RICCO DI PIASTRINE?

Il plasma ricco di piastrine o gel piastrinico (noto anche come PRPPlatelet-rich plasma) è un emoderivato per uso non trasfusionale: è un concentrato di piastrine autologo, ottenuto mediante centrifugazione del sangue e caratterizzato dalla forte concentrazione di fattori di crescita.

La sua capacità di stimolare la rigenerazione dei tessuti lo rende il fondamento di numerose metodiche in campo medico, soprattutto nell’ambito della chirurgia plastica e rigenerativa. L’efficacia dell’applicazione del PRP è un tema piuttosto controverso, oggetto di dibattito in determinati campi d’azione. Negli ultimi anni, grazie anche al progresso tecnico in materia, sono stati prodotti numerosi studi scientifici tesi a dimostrare l’efficacia dell’applicazione del PRP.

Questo trattamento è stato applicato anche al campo della FIVET/ICSI e OVODONAZIONE.

PER CHI E ‘INDICATO QUESTO TRATTAMENTO?

E’ una tecnica consigliata alle donne che non hanno ottenuto, con diversi trattamenti, un endometrio in grado di dare il via ad una gravidanza. Ricordiamo che le buone condizioni dell’endometrio sono fattore indispensabile per l’impianto dell’embrione.

COME SI SVOLGE L’INTERVENTO?

Il ginecologo,  in base agli accertamenti sulla paziente,  decide la data per l’instillazione del PRP che si esegue in questo modo :

1) si estrae un campione di sangue

2)si separano i globuli rossi e il siero mediante centrifugazione e raccolta del concentrato piastrinico

3)introduzione del PRP in utero mediante una siringa

QUALI SONO GLI EFFETTI?

Le piastrine iniettate a livello dell’endometrio rilasciano fattori di crescita e cellule staminali che rigenerano i tessuti con  rischio di allergia o infezioni davvero minimo, e migliorano la mucosa uterina (endometrio), agevolando così l’ attecchimento degli embrioni.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *