Test di frammentazione del DNA spermatico

Test di frammentazione del DNA spermatico

Casi di Infertilità maschile

Una coppia che dopo vari tentativi non riesce ad avere figli necessita di sottoporsi ad una serie di esami che ovviamente devono riguardare entrambi i membri della coppia. Tra i vari esami a cui può sottoporsi l’uomo vi è lo spermiogramma da cui si può ottenere un primo studio sulla qualità del liquido seminale.
Questo esame poi si può completare con l’analisi della frammentazione del DNA spermatico, che analizza il DNA che si trova nella parte superiore degli spermatozoi e che costituisce il carico genetico dell’individuo .

Il test di frammentazione del DNA spermatico permette di evidenziare rotture o lesioni del materiale genetico dello spermatozoo; uno spermatozoo che presenti DNA frammentato con rotture anche parziali delle sue catene non può fertilizzare, o se riesce a farlo origina embrioni non vitali che difficilmente attecchiscono o danno origine ad aborti precoci.

Tra le cause che provocano la frammentazione: episodi di febbre alta, varicocele, maturazione erronea degli spermatozoi a livello di epididimo, terapie chemio e radio, ecc.

La frammentazione del DNA è una specifica alterazione della cromatina (è la forma in cui gli acidi nucleici si trovano nella cellula) che non si trova nella sua classica forma, ma in una forma frammentata.

Esiste un valore soglia di danno (> 30%) oltre il quale la fertilizzazione e lo sviluppo dell’embrione vengono compromessi. Questo test è quindi un complemento importante allo spermiogramma poiché permette di valutare la capacità fecondante degli spermatozoi e tramite l’interpretazione dei risultati può essere d’aiuto per definire un corretto programma terapeutico.

Quando il tasso di frammentazione è elevato in alcuni casi si somministrano oralmente antiossidanti; se non si riesce a ridurlo si può cercare di ottenere spermatozoi direttamente dal testicolo, dove il tasso di frammentazione è inferiore a quello degli spermatozoi ottenuti mediante eiaculazione.

In conclusione nei casi in cui si sia esclusa la patologia femminile e ci si è sottoposti con insuccesso a trattamenti di riproduzione assistita a causa di errori di fecondazione, errori di annidamento o scarsa qualità embrionale o aborti ripetitivi , eseguire un test di frammentazione del DNA dello sperma potrebbe aiutare a chiarire le difficoltà ad ottenere una gravidanza che vada a buon fine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *