Diventare madri dopo i 45 anni

Diventare madri dopo i 45 anni

Hanno i capelli grigi, le rughe e sono più vicine alla menopausa che all’età fertile, ma per la prima volta sono state madri.

Le donne hanno da tempo vinto la battaglia contro l’orologio biologico e ora sono loro a decidere quando diventare madri. La scienza, va detto, è stata una grande alleata in questa guerra e ha dotato le donne non solo di una maggiore libertà di decisione, ma anche di più tempo. Secondo i dati dell’Istituto nazionale di statistica, le donne spagnole hanno il loro primo figlio adesso molto più tardi rispetto a pochi anni fa. Se nel 1975 l’età media per avere i primi figli era di 25,2 anni, nel 2015 era 31,2. 

Il caso di Núria è qualcosa di eccezionale perché, non scherziamo, a quell’età la maggior parte delle donne ha bisogno di aiuto per concepire. Dr. Maria Goya, un ostetrico a Quirónsalud Hospital di Barcellona e specialista in rischi ostetrica ci dice. “E’ molto difficile trovare gravidanze spontanee in questa età. Solo l’1% delle madri più di 45 anni ha una gravidanza spontaneamente. Il restante 99% ha bisogno di aiuto per concepire e, in molti casi – il 60% di queste donne -ha anche bisogno di un aiuto attraverso una donazione di ovuli “.

E, naturalmente, non sono normali gravidanze. Solo per età, il tipo di gestazione di queste donne è considerato ad alto rischio. “Il primo rischio che hanno è l’aborto spontaneo, che può verificarsi prima della settimana 12. Ed è un rischio che si moltiplica oltre i 45 anni. Infatti, solo la metà di queste donne in gravidanza sarà in grado di superare il primo trimestre. L’altra metà si interromperà spontaneamente “, ci dice il dott. Goya. E se ci riescono? “Se lo fanno, altri due trimestri di possibili complicanze li attendono, sono pazienti che devono essere strettamente monitorati perché possono avere diabete gestazionale e ipertensione, e in entrambi i casi il bambino può essere colpito”.

Se hai più di 45 anni i rischi sono molti altri tra cui il rischio di parto prematuro perché i tessuti sono più invecchiati e non sono così resistenti, il che causa il cedimento della cervice, innescando la nascita prima del previsto….”In Spagna, la popolazione generale ha un rischio di parto prematuro del 7-10% ma, dopo 45 anni, il rischio è 30 % “. 

Laura González conosce tutta questa lista di complicazioni. Il prezzo di essere una madre tardiva era molto costoso “sia economicamente che psicologicamente”, dice. Con la sua bambina Elsa di 4 mesi, spiega che ha subito diverse fecondazioni in vitro fino a quando è rimasta incinta: “Ho speso 16.000 euro e ho passato un brutto periodo, non pensavo che una cosa del genere potesse affondarti in ​​questo modo. Anche se vuoi dimenticare e goderti la gravidanza non puoi. “

Ha sofferto tanto, forse per questo ora è diventata una madre molto protettiva. “Dormo con lei da quando è nata, perché ero ossessionata con la paura della morte improvvisa. Le chiedo perché abbia aspettato così tanto per fare il passo.. “Avevo bisogno di avere una casa, una stabilità economica, e professionale, avere un partner stabile … E tutto ciò è successo tardi”.

Sílvia Barceló ha anche aspettato finché non ha detto “ora o mai più”. Nel suo caso, ha aspettato l’arrivo dell’uomo della sua vita ma …in attesa che lui arrivasse era già al limite con l’età… “A 47 anni sono stata sottoposta a fecondazione in vitro con lo seme di un donatore e ora sono la madre di Maria..” E sei contenta di aver fatto quel passo? “Molto, anche se il primo mese è stato pazzesco, essendo un cesareo mi ci è voluto un po ‘per recuperare e sono stata sopraffatta perché ero sola e non sapevo perché la bambina piangesse e cosa dovessi fare…

Tuttavia, c’è qualcosa che è indiscutibile. “Quando tuo figlio avrà 20 anni tu ne avrai quasi 70 “, dico a Sílvia. “Lo so, penso, ma sarà quello che sarà.. Se non avessi lei non sarei qui e, per ora, è una bambina molto felice ” risponde.

“Naturalmente penso, quando andrò in pensione Joan ancora non sarà economicamente autonoma. E mi rendo conto anche che ora sono madre..ma non sarò una nonna “, dice Núria.

Ma allora, quale vantaggio può avere una maternità più matura? “È una maternità molto più consapevole e determinata, sono sicura di non avere più resistenza fisica di una ragazza di 20 anni, ma ne ho a livello psicologico”, risponde Laura. Sílvia aggiunge la stessa frase: “non entri in crisi così tanto e relativizzi di più le cose, la saggezza e la maturità sono un grande aiuto..”.

È chiaro che tutto ha il suo lato positivo e negativo, ma lo ha anche a 45, 48, 49 e a 28. Nemmeno la stessa comunità scientifica può determinare quando è il momento migliore per essere madre. Biologicamente sì: tra 25 e 35 anni. Ma, eticamente? “Non abbiamo mai controindicato una gravidanza e non esiste una norma legale in questo senso”, afferma la dott.ssa María Goya, ostetrica dell’Ospedale Quirónsalud di Barcellona. Aggiunge che c’è solo una raccomandazione ufficiale della Fertility Society spagnola: “non farlo oltre il 50, perché è la media della menopausa spagnola, ma è solo una raccomandazione … io stesso ho un paziente di 52 anni anni che è stata appena la madre di due gemelli “.

www.vice.com

3 Responses

  1. Sono un italiano di 45 anni e ho mia sorella che vive a Barcellona e vorrei avere informazioni come avere un figlio alla mia età

    1. Gentilissima Cristina, in Spagna collaboriamo con diverse cliniche che sicuramente potranno aiutarla. Se ci lascia un indirizzo mail e un recapito, le forniamo un po’ di informazioni.
      Ci scriva alla mail: pmaeterologa@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *